Ford Design Challenge: i sedili delle auto usate Ford diventano vestiti

I capi più interessanti sono stati protagonisti alla recente edizione della Hong Kong Fashion Week. Tante le iniziative dell'Ovale Blu in favore dell'ambiente.

Ford: una nuova vita per le vecchie auto
Ford: una nuova vita per le vecchie auto

Una seconda vita per i tessuti dei sedili delle auto usate Ford. La casa automobilistica statunitense, dimostrando attenzione per l’ambiente, un pizzico di spregiudicatezza e tanta creatività, ha realizzato una linea di abiti sfruttando i materiali delle cosiddette sellerie dei suoi modelli usati.

Un’idea nata all’interno del Ford Design Challenge

Queste ingegnose creazioni glamour sono state realizzate dai designer, tutti europei, che hanno partecipato all’iniziativa Ford Design Challenge.

Lo scopo del contest, realizzato a fini benefici con la collaborazione di Redress, era proprio quello di produrre giacche, vestiti e t-shirt utilizzando quasi esclusivamente i rivestimenti degli interni e i tessuti dei sedili delle auto usate Ford.

In passerella alla Hong Kong Fashion Week

Tra tutti i capi d’abbigliamento realizzati con i tessuti delle auto usate Ford, i più belli hanno avuto l’opportunità di “sfilare” sulle prestigiose passerelle della recente edizione della Hong Kong Fashion Week.

Il Ford Design Challenge, in ogni modo, è un’eccellente dimostrazione di come il design possa sposare la causa della sostenibilità ambientale, ponendosi come esempio di lungimiranza sia per l’industria dell’auto che quella della moda.

L’impegno di Ford per l’ambiente

Questo contest, tuttavia, è solo una delle molte iniziative promosse dall’Ovale Blu per una maggiore tutela dell’ambiente.

Realizzare vestiti con i tessuti dei sedili delle auto usate Ford è stato un divertissement, ma la casa motoristica americana dal 2001 ha istituto un’unità operativa dedicata esclusivamente alla ricerca e allo sviluppo di materiali ecosostenibili per essere utilizzati a bordo dei propri veicoli.

E questi studi hanno portato alla produzione di plastiche, per la nuova Mondeo e la nuova Kuga, composte al 50% di kenaf. Si tratta di plastiche più leggere, a tutto vantaggio dei consumi di questi modelli.

 

Chiudi il rubinetto, per favore

La ricerca sui materiali fa parte di una completa serie di misure che Ford sta adottando per rendere maggiormente sostenibile la propria operatività globale.

A partire dal 2000, ad esempio, l’Ovale Blu ha ridotto da 64 a 24 i milioni di litri d’acqua utilizzati ogni anno per la produzione dei propri veicoli. E gli sforzi per la tutela dell’ambiente operati da Ford hanno portato il Gruppo, lo scorso anno, al primo posto della classifica 50 Best Global Green Brands 2014 di Interbrand.

 

 

Potrebbero interessarti anche:

Come giudichi l'articolo?
[Totale: 0 Media: 0]

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

4 × 1 =