Usufruire di un’offerta di noleggio a lungo termine di veicoli commerciali, dedicata esclusivamente ad una clientela di business, consente di risparmiare rispetto ad un acquisto diretto o leasing grazie ad una mancata esposizione bancaria (l’opzione non comporta infatti la segnalazione in CRIF o Banca d’Italia), un contatto con interlocutore unico ed una sofisticata rete di assistenza su tutto il territorio nazionale (a scelta, valida 24 ore su 24).

Noleggio a lungo termine di veicoli commerciali, la mobilità irrefrenabile – Il principale vantaggio del noleggio consiste inoltre nell’assoluta mobilità concessa: guasti, manutenzioni ed incidenti, diversamente, possono causare un prolungato fermo dei veicoli e dunque una notevole perdita di tempo. Altri vantaggi riconducibili alla pratica di questa soluzione consentono di fare a meno della gestione di tutti i servizi assicurativi e manutentivi dei veicoli (riservata alla società cui ci si rivolge) e di non aver bisogno di vendere personalmente i veicoli.

Noleggio a lungo termine, criteri e offerte – I principali criteri su cui il canone del noleggio è stabilito sono la durata effettiva del contratto, i km percorsi in un anno, la tipologia di veicolo commerciale scelta e gli eventuali servizi sottoscritti. Tra le aziende che offrono quest’opportunità figura Arval, società del gruppo BNP Paribas: con Truck Solutions è possibile usufruire di mezzi dalla portata totale a terra di un massimo di 6 tonnellate con estensione dei contratti fino a 96 mesi e 300mila km, sostituzione con mezzi nuovi (al termine dell’accordo) senza alcuna maxi rata finale, ampia gamma di servizi con vasta rete di partner specializzati per la gestione dei veicoli ed un catalogo di mezzi e allestimenti di tutti i brand commercializzati in Italia.

Con G-Rent Truck (di G-Rent) è inclusa nel canone l’immatricolazione del veicolo, la tassa IPT e il pagamento della tassa di possesso annuale, oltre alla disponibilità assicurativa per RCA (massimale di 25 milioni di euro), PAI e Kasko insieme alla manutenzione ordinaria (con sostituzione di pneumatici ogni 40 mila km) e straordinaria. Su richiesta sono disponibili anche carte carburante, che consentono di evitare l’anticipo di contanti al momento del rifornimento.

Come giudichi l'articolo?
[Totale: 0 Media: 0]

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

13 + 8 =